Lords of Knowledge

Vai al corpo della paginaOhmnibus.net

Benvenuti nel sito web di Lords of Knowledge

Scarica liberamente il manuale di Lords of Knowledge
Richiedi una copia cartacea del manuale di Lords of Knowledge

Lords of Knowledge è un Gioco di Ruolo tradizionale (carta & matita) con un'ambientazione a metà tra fantasy e fantascienza fatto di Acciaio, Magia e Tecnologia.

Il gioco può essere liberamente scaricato e distribuito sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0.

Ultime Notizie

: [RdL] La battaglia di Torralta, parte 3 Post dal blog

Shadow of the Colossus by ChasingArtwork
La terra trema preannunciando làarrivo dei colossi. Superano le colline, gettando la loro ombra di terrore sulle truppe llud. Per alcuni lunghi minuti sia llud che brone sono pietrificati dalla presenza di queste creature immense che avanzano incuranti di ciò che le circonda.

Bodo ed Anudahabi si allontanano dal campo di battaglia, alla ricerca di una posizione adatta per avvicinarsi ad uno dei colossi presso una collina vicina.
Armida, che era a bordo della tempesta, scende a terra con uno dei dispositivi di trasporto cilindrici. Vede Bodo ed Anudahabi e si unisce a loro.

Medòm, che ha visto più battaglie della maggior parte dei soldati, non si lascia distrarre dai colossi e cerca unàarma sostitutiva tra quelle dei caduti. Lancia unàultima occhiata al campione corazzato, e giudicando le sue armi inefficaci si muove alla ricerca di un altro avversario.

La Tempesta ha abbastanza energia per non precipitare ma non sufficiente per volare, per cui resta poggiata al fianco della collina come un enorme dirigibile ancorato a terra per unàestremità. Làammiraglio Hardar dà ordine di far fuoco, ed uno dei piccoli velivoli aerostatici viene inghiottito nel buio. Il colosso che seguiva questo velivolo si ferma improvvisamente dando làimpressione, seppur privo di occhi e di lineamenti, di guardarsi intorno stupito.

Sir Marton, seguito da altri tre Ammazzagiganti, si scaglia sul colosso spaesato con un urlo di guerra. Abbattono la violenza dei loro magli dapprima sul piede destro, poi, con evoluzioni degne di acrobati circensi, raggiungono il ginocchio corrispondente. Il colosso sembra essere più incuriosito che infastidito dagli attacchi.
Anudahabi, Bodo ed Armida ne approfittano per avvicinarsi al lato sinistro.
Lo sciamano estrae con la destra la spada ricevuta da Eracleo, e con la sinistra il medaglione di Medòm: il nordan làaveva in precedenza dato a Bodo per non rischiare di perderlo durante le cariche, e Anidahabi làaveva sottratto allàarciere nottetempo.
Lo sciamano auran invoca làaiuto della dèa della morte Anui, gridando àuna vita per una vita!à, e poi accade: viene avvolto dalla luce fino a diventare luce egli stesso, così intensa da costringere tutti nel campo di battaglia a chiudere gli occhi. Meno di un istante, poi il silenzio cade come un velo sulla valle. I colossi si immobilizzano. Dapprima alcuni detriti si staccano dal loro corpo, poi altri ed altri ancora, con frequenza crescente, fino a divenire un vero e proprio crollo strutturale.

Bodo ed Armida riaprono gli occhi, e ammiccando si accorgono che Anudahabi non càè più.

Sir Marton, alla caduta del primo detrito si desta immediatamente dallo stupore e grida ai suoi uomini - ma anche a Bodo e Armida - àCrollo imminente!à
I sei si mettono in fuga immediatamente, mentre dalle loro spalle arrivano come proiettili prima sassi, poi macigni, ed infine la valanga di macerie di ciò che resta del colosso.

Passano alcuni minuti prima che Bodo si riprenda. Cerca con gli occhi Armida, semi-coperta da detriti. Respira ancora, e non sembra aver riportato ferite gravi. Guarda in cima alla collina, ora coperta da detriti, gli occhi fissi nel vuoto lasciato da Anudahabi.

Le urla di vittoria dei llud invadono nuovamente il campo di battaglia. La maggior parte dei brone battono in ritirata, mentre gli altri gettano le armi in segno di resa. Solo qualche testa calda continua a combattere, ma viene rapidamente sopraffatto.

La battaglia di Torralta è vinta dai llud, e la minaccia dei colossi è sventata una volta per tutte.

Immagine (c) by Justin Currie

: [RdL] La battaglia di Torralta, parte 2 Post dal blog

Demacian Knight
Il campione corazzato avanza verso Medòm e Bodo. Làarciere scocca alcune frecce ben piazzate, ma làarmatura è priva di qualsiasi fessura ed i colpi rimbalzano via. Anudahabi, che ha visto la scena, sale a cavallo e corre in aiuto dei suoi compagni. Capito che si tratta di una creatura corrotta, invoca làaiuto degli dei per bandirla. Ma non accade nulla.

Le tre navi volanti brone iniziano la loro avanzata, tempestando il campo di battaglia con colpi di ballista. Dalla prua della Tempesta spunta uno strano dispositivo. Ronza in modo sinistro, poi una sorta di cubo nero non più grande di un elmo si forma in cima al dispositivo. Làoggetto, roteando si muove a bassa velocità verso una delle tre navi. Giunto sul bersaglio avvampa in un silenzioso lampo di oscurità. Si sente un secco àffhop!à e poi un terzo della nave - la parte avvolta dallàoscurità - è sparito. La nave, che ha làaspetto di un frutto grottesco addentato da un titano, si piega di lato per poi precipitare sul campo di battaglia. Le grida di gioia dei llud e le urla di angoscia dei brone si coprono a vicenda.

Il caos scatenato distrae il campione corazzato, ma non Medòm, che coglie làoccasione per colpirlo nuovamente. Questa volta làarma del nordan va in frantumi, lasciandolo sgomento.

Delle due navi volanti brone, una effettua una manovra evasiva e si allontana dal campo di battaglia. Làaltra sembra invece acquistare velocità. La Tempesta colpisce ancora, ma non abbastanza velocemente da impedire di essere speronata. La nave brone precipita rovinosamente, mentre la Tempesta è costretta ad un atterraggio di emergenza sul fianco della collina.

Dalle colline oltre le retrovie dei brone si levano in volo le piccole navi aerostatiche che precedono il sopraggiungere dei Colossi.

Immagine (c) by Joon Ahn

: [RdL] La battaglia di Torralta, parte 1 Post dal blog

Electronic Angel by Aroonna

Pressi di Torralta, mattino dellà8° Ahoer pieno (11 agosto)

Anudahabi trova alcune erbe necessarie alle sue invocazioni. Di nascosto dai suoi compagni pone una domanda alla dea Anui, chiedendo se il suo sacrificio le sarà gradito. La Dea risponde positivamente, dando coraggio allo sciamano.
Tornato dagli altri invoca unàaurora per infondere ottimismo nelle truppe.

La colonna arriva a Torralta alle 10. Tra le truppe nemiche si vedono vari giganti meccanici, e sopra i resti del castello ci sono tre navi volanti. Dei colossi nemmeno làombra. Làassalto è pianificato per mezzogiorno. Alcuni ambasciatori sono inviati a trattare, ma senza successo.

Arriva la Tempesta, dalla quale sono calati sul campo alcuni giganti meccanici llud. Sono in inferiorità numerica, circa tre a uno, ma sono evidentemente più sofisticati.

Pressi di Torralta, mezzogiorno dellà8° Ahoer pieno (11 agosto)

La battaglia ha inizio.
La prima linea è composta da un lato dai Lancieri di Lagogrande, dallàaltro dagli Ammazzagiganti, tra i quali ci sono Medòm e Bodo.
Alcuni cavalieri cadono in buche scavate nel terreno appositamente per spezzare la carica della cavalleria. Medòm riesce a controllare la sua cavalcatura, ma viene colpito ad una gamba da una freccia: tra i brone ci sono molti arcieri che stanno bersagliando le truppe llud.

Sul campo di battaglia si distingue una brone in grado di volare grazie ad un dispositivo indossato come uno zaino. Sferra rapidi attacchi per poi tornare in quota, in modo da sottrarsi alla risposta delle armi bianche.
Bodo, coperto da Medòm, bersaglia la brone volante, mettendola in difficoltà, ma poi verso di loro incede un fante corazzato. La sua armatura sembra - più che essere costruita - scolpita in un unico blocco di metallo. Medòm colpisce con tutta la sua forza il fante al volto, che incassa quasi senza nemmeno piegare la testa di lato. Il nordan inizia ad indietreggiare, incitando il compagno a fare altrettanto.

Immagine (c) by Aroon Nachatri


Stonhenge

Vai al sito precedenteStonhenge: Il Webring dei GdR gratuiti italianiVai al sito successivo

[ Precedente | Home | Successivo ]


Made with Cascading Style Sheet Valid CSS Valid XHTML 1.0 Official Ohmnibus Production


Siete invitati a collaborare in qualsiasi modo. Scrivetemi!

"Signor webmaster, posso vedere di nuovo l'introduzione?"